seguimi:
Psicologia

I veri cambiamenti sono dolorosi

14 Febbraio 2020
uomo si dispera davanti parete per dolore

Uno dei miei filosofi preferiti è Arthur Schopenhauer. Deve esser stato un tipo brillante anche se un po’ rompicazzi, così me lo immagino. Era sicuramente il vecchio più irritabile e più volgare del quartiere. Tutta la sua vita è stata praticamente un’infinita sfilza di “Marmocchi, andate a giocare da un’altra parte!”.

Qualche giorno fa mi sono imbattuto in questa sua citazione che mi ha fatto pensare: “I più grandi successi della mente umana sono generalmente accolti con diffidenza”.

Il cambiamento non è Disneyworld

Ho sempre pensato che il cambiamento sia intrinsecamente doloroso. Se qualcuno ti dice di aver cambiato la sua vita e parlandone così come un bambino parla di Disneyworld, sii scettico. Molto scettico. Il vero cambiamento avviene dopo esperienze non particolarmente piacevoli, per la semplice ragione che stai uscendo dai vecchi solchi e dalle abituali narrazioni, sfidando nozioni preconcette, andando contro i tuoi migliori presupposti ed emozioni. Non è divertente. In realtà, spesso inumidisce il tuo viso dal dolore.

Schopenhauer sottolinea che questi cambiamenti non vengono accolti con difficoltà solo da te, ma anche per tutti gli altri. Alle persone non piace scuotere lo status quo. Siamo creature compiacenti. Ogni volta che qualcuno fa un grande passo avanti, che si tratti di affari, politica o intrattenimento, la prima inclinazione di tutti è di solito chiamarle “cazzate”. Tienilo a mente ogni volta che stai spostando i tuoi limiti. La sfiducia non è una cantonata ma una caratteristica del processo di crescita.

Peace

Potrebbe interessarti

Common phrases by theidioms.com