seguimi:
Cultura

Come Disney ci ha rovinato la vita sessuale

11 Aprile 2020
castello disney in lontananza

Non mi piace essere crudele dinanzi ad alcune favole così tanto apprezzate dai piccini ma devo dirlo: Disney ha creato nei ragazzi atteggiamenti che indeboliscono l’attrazione, rafforzano la bassa autostima e l’ansia sessuale.

L’uomo crede che una donna sia qualcosa che deve essere “conquistata”. Ai ragazzi, tramite la narrazione, viene inculcata una grande pressione perché bisogna in un qualche modo impressionare le donne. Bisogna fare bella figura davanti a loro, mostrare i soldi o le auto (o le grandi spade che distruggono i draghi).

C’è un motivo per cui la maggior parte degli uomini ha bisogno di martellarsi i coglioni e avere ansia anche solo per chiedere a una ragazza di uscire perché prova interesse.

Ritorna il mito del principe azzurro

Nel frattempo, le donne credono che gli uomini debbano “conquistarle” in qualche modo. Le donne se ne stanno sedute a chiedersi quando il Principe Azzurro si presenterà e le impressionerà in qualche modo.

Durante la lunga attesa, si ritroveranno spesso deluse perché nessun uomo è lì fuori a salvare il mondo o a tagliare la testa alla gente con una grossa spada d’acciaio in nome dell’amore. Questo veicola anche il messaggio che lei, come donna, non è abbastanza brava o non sta facendo un buon lavoro. Insomma, nessun uomo sta combattendo duro per la sua vagina, quindi deve essere in qualche modo difettosa.

Questo è davvero un modo del piffero di trovare qualcuno con cui andare a letto. Ma è il racconto delle favole. E, nel ventunesimo secolo, incasina davvero molto la nostra vita sentimentale.

Grazie Disney, faccina striste.

Potrebbe interessarti

Common phrases by theidioms.com